U curtigghiu, chiddu bonu

Sparlare, chiacchierare di terzi assenti, in piazza, in cortile o davanti alle putìe seduti in strada sulle sedie di legno “uscite” da casa, o a bassa voce dietro le persiane con la vicina di casa: u curtigghiu. Trattasi di attività rinomata e impegnativa, parte integrante della giornata di molti palermitani. U curtigghiu dà colore agli … Continua a leggere U curtigghiu, chiddu bonu

Panelle e Tandem: wunderbar!

Due anni fa, quanto tornai a Palermo dopo un’esperienza professionale in Germania, ricordo che tanti dubbi pervasero la mia mente: avrei infatti dovuto riallacciare i tanti rapporti di amicizia e colleganza inevitabilmente affievoliti dal tempo e riprendere i soliti ritmi alquanto stressanti tipici di Palermo. Ma una cosa mi assillava più delle altre: perdere, dopo … Continua a leggere Panelle e Tandem: wunderbar!

Il metro umano (una) storia del Blow Up

Un giorno, non ero ancora presidente del circolo, entrai al Blow Up. Trovai Simone (userò un nome fittizio per non urtare la sensibilità di nessuno) steso a terra. Per qualche secondo mi chiesi cosa ci facesse lì sdraiato, poi capii. Dall’alto di un’impalcatura Natale con il pennello in mano gli chiedeva/ordinava di spostarsi. Si stavano … Continua a leggere Il metro umano (una) storia del Blow Up

Un buon 2017 a tutti i palermitani che vogliono immaginare una Palermo al contrario insieme a noi.

I botti che ci hanno illuminato nel 2016. La mobilità che migliora: il tram! Bike sharing! Car sharing! La città più pulita: la raccolta differenziata! La città più verde: gli orti urbani di Acqua del Corsari, della Palazzina Cinese, in via Messina Marine e allo Zen! Gli eventi nei quartieri: Ballarò Buskers! Ballarò Tale! Mediterraneo … Continua a leggere Un buon 2017 a tutti i palermitani che vogliono immaginare una Palermo al contrario insieme a noi.