The day after tomorrow: le 10 reazioni post elezioni.

E’ sui social che si giocano sempre di più le campagne elettorali ed è sui social che arriva il giorno del giudizio, ovvero il giorno dopo lo spoglio.
Ecco le 10 reazioni post elezioni a cui stiamo assistendo sui social.
1
Quello che non l’ha presa tanto bene.
“Avete ricambiato il mio amore incondizionato verso Palermo e i palermitani con una manciata di voti. Vi odio! Mi avete tradito! Fate schifo!”
2
Quello che ha perso, però ha vinto.
“Ho perso ma la mia squadra ha vinto ed è questo quello che conta!”
“Ma quindi sei stato eletto?” giustamente qualcuno gli chiede.
“No, ma sento di avere vinto.”
“Contento tu.”
3
Comunque fra i primi.
“Ma quindi sei stato eletto?”
“No, ma sono arrivato terzo nella quinta circoscrizione che è quella dove la mia lista ha preso più voti. E’ un risultato davvero incredibile.”
“Già, già.”
4
Il cecchino.
“Mi ero dato l’obiettivo di 1000 voti e li ho raggiunti. 1000 precisi precisi.”
“Ma quindi sei stato eletto?”
“No, ma che c’entra?”
5
Sempre a disposizione.
“Non sono stato eletto ma resto a vostra disposizione per qualsiasi cosa.”
“Andiamo a mare?”
“Ma sì, tanto non ho niente da fare.”
6
Quello che voleva salvare il mondo.
“Se fossi stato eletto avrei portato avanti lotte importantissime per l’umanità intera.”
“Non puoi farlo lo stesso?”
“Ah sì, giusto.”
7
Il risparmiatore.
“Per questa campagna ho speso solo 15 euro.”
“Forse con un manifesto, avresti preso qualche voto in più.”
“Hai ragione pure tu.”
8
L’epico.
“Oggi ha vinto la democrazia, ha vinto la nostra storia, hanno vinto i nostri sogni, ha vinto la nostra città.”
“Insomma hanno vinto tutti tranne te.”
9
E se domani.
“Ma quindi sei stato eletto?”
“Se il primo della mia lista viene chiamato da quell’azienda di Sidney alla quale aveva mandato il curriculum, ci sono.”
10
L’eletto
“Ma quindi sei stato eletto?”
“Sì. E grazie ai voti che hai portato alla mia lista. Senza quelli oggi non sarei in consiglio comunale.”
Ma c’è una cosa che accomuna tutti gli ex candidati non eletti.
The day after tomorow tutti cambiano la foto del profilo, come se nulla fosse, fischiettando, sfoggiando il miglior sorriso o la propria passione: il ballo, il canto, l’ukulele davanti al tramonto di Mondello.
L’ha fatto anche Giusi Nicolini che ha messo una foto con un bellissimo sorriso.
Che qui c’è poco da ridere, ma per sorridere ci sono sempre un sacco di motivi.
Isabella Musacchia
.  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  . 

foto Vittorio Catania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...