Palermitani, lasciate pure che le novità entrino nella vostra vita come “U malu chiffari”

1 gennaio 2017

A un anno dall’inaugurazione, io non ho ancora preso il tram, e siccome ripartirò fra poche ore chiedo a mia madre di farci un giro. Neanche lei, pur vivendo a Palermo, l’ha mai preso.

Prendiamo il 4, quello che va fino in Corso Calatafimi e torna indietro in appena 25 minuti. Il tram è veloce, silenzioso, quasi vuoto.

Vicino a noi, una signora ci racconta

“L’ho preso solo tre volte. La prima, così, solo per fare un giro. La seconda volta ho scoperto che ci metto tre minuti per arrivare a casa. E così oggi è la terza volta.”

Lei scende quasi subito.

“Buon anno”

“Buon anno a voi”

Alla fine del giro scendono con noi altre due signore, ci mettiamo a chiacchierare e scopriamo che anche per loro è la prima volta in tram.

“Mi ci ha portato mia figlia che non vive qui” dice mia madre.

“Uguale a noi! A me mia sorella che non vive qui” risponde la palermitana.

“Un bel modo di cominciare l’anno con una cosa nuova!” dico io.

“E’ u malu chiffari!” risponde sorniona la palermitana.

Palermitani, lasciate pure che le novità entrino nella vostra vita come “U malu chiffari”. Saranno loro a farsi spazio.

Isabella Musacchia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...