Il sabato pomeriggio nella sartoria di Andrea: un piccolo mondo antico di canzoni, sorrisi e felicità semplici

Da 50 anni, al Capo, in via dei beati Paoli, ogni sabato pomeriggio, nella bottega del signor Andrea, di professione sarto, si ripete una magia: di musica, canzoni, sorrisi, umanità. Un gruppo di amici si ritrova a suonare e cantare la musica di un tempo che fu, intrisa di parole d’amore, di passione e sentimento, … Continua a leggere Il sabato pomeriggio nella sartoria di Andrea: un piccolo mondo antico di canzoni, sorrisi e felicità semplici

PianoCityPalermo: MoLeMiPaSolLaSiMo!

Ho vissuto questo primo PianoCityPalermo solo sui social perché vivo a Milano. Ho visto una città che si è svegliata all’alba che ha aperto teatri, palazzi e cortili in periferia. C’era anche un pianoforte su un tram e forse qualche palermitano ha preso il tram per la prima volta. PianoCity è un format nato a … Continua a leggere PianoCityPalermo: MoLeMiPaSolLaSiMo!

Nasce a Palermo il Gruppo della Toponomastica Femminile

Giorno 9 settembre 2017 si è costituito a Palermo il Gruppo di Toponomastica Femminile alla presenza di Ester Rizzo coreferente Sicilia della Toponomastica. Sarò la referente, insieme a Gabriella Esposito, Rossella Megna , Houda Sboui e Enza Mortillaro, tutte donne impegnate attivamente a portare avanti iniziative e processi di cambiamento per una condizione di equità … Continua a leggere Nasce a Palermo il Gruppo della Toponomastica Femminile

Cento sfumature di arancione al semaforo

Feriale. Scatta l’arancione e sei davanti l’incrocio. “Vroooom” [accelleri prima che scatti il rosso, passi] [rifletti che sei nel giusto, era appena scattato e comunque l’arancione non significa che non puoi passare...] Feriale. Stai arrivando all’incrocio e vedi l’arancione a distanza… “........” [silenzio] Sei combattuto. Una vocina dentro di te: “Accellero? E se poi non … Continua a leggere Cento sfumature di arancione al semaforo

Palermo a Palermo: il suono dei fiumi

Sono tanti i problemi della nostra amata città e fra questi notoriamente vi è la mancanza d'acqua. Eppure vi è stato un tempo in cui Palermo era una città costruita in una lunga striscia di terra stretta fra due torrenti che animavano attività commerciali, muovevano mulini e alimentavano fonti e fontane. Domenica 3 settembre, Palermo … Continua a leggere Palermo a Palermo: il suono dei fiumi

Prima gli Italiani

A Palermo si spara di nuovo. Un ragazzo di trent’anni, Andrea Cusimano, è stato ucciso stamattina a Porta Carini, nel mercato del Capo, un luogo frequentato dal quale passiamo spesso quasi tutti. Se vogliamo raccontare Palermo al contrario non possiamo non raccontare anche le cose che a Palermo sembrano non voler cambiare, a cominciare dalla … Continua a leggere Prima gli Italiani

L’estate, un gelato al limone e i cavalli sognati. Un racconto dell’infanzia e dell’ippodromo a Palermo.

E’ il 1 Agosto del 1988. Mancano 48 giorni all’inizio della scuola. Significa che posso fare ancora 48 colazioni, con il latte, il nesquik e i biscotti, guardando i miei cartoni preferiti: Holly e Benji, Babar, Sandybell, Anna dai capelli rossi, Charlotte, Fiorellino giramondo, Doraemon, La Stella della Senna, L’incantevole Creamy, L’isola della piccola Flo … Continua a leggere L’estate, un gelato al limone e i cavalli sognati. Un racconto dell’infanzia e dell’ippodromo a Palermo.

A Messina non c’è niente da vedere

Messina per molti viaggatori è considerata una città di passaggio, da attraversare come si fa con il suo Stretto per poi raggiungere altre mete. Né è un esempio il fatto che si dice che i migliori arancini (sì con la I finale e non la E) si mangiano sui traghetti. E invece per dimostrarvi che … Continua a leggere A Messina non c’è niente da vedere